0%

Dirty South

Club Culture Agency // Management and Booking


dirty-south

Ispirato dai Led Zeppelin come dai Neptunes, Dirty South (al secolo Dragan Roganovic) comincia ad elaborare versioni inedite di brani pop e rock che divegono dinamite per il dancefloor, fruttandogli persino una nomination ai Grammy Awards. Tra i suoi primi lavori la rilettura di “It’s Too Late” degli Evermore (Warner Music, 2006), “Essential New Tune” nel radioshow di Pete Tong. Da allora i suoi remix vengono richiesti da Depeche Mode, Mark Ronson, Tracey Thorn, Snoop Dogg, Roger Sanchez, U2, Josh Wink e Tiësto fino all’epica rivisitazione di “The End” dei Doors. Il passo successivo é segnato dal brillante singolo “Let It Go”, affidato alla voce del cantante Rudy e remixato da Axwell. I due artisti proseguono la loro collaborazione con il singolo “Open Your Heart” e con l’esplosivo remix di “Sweet Disposition” per la rock band Temper Traps, divenuto un vero inno nei club di tutto il globo. Parallelamente Dragan unisce le sue forze creative a quelle di Sebastian Ingrosso e David Guetta per realizzare “How Soon Is Now”, inclusa nell’album della superstar francese “One Love”. Recentemente fonda la sua personale etichetta Phazing, la cui prima, omonima, uscita é attualmente tra i dischi più suonati nei club. Dragan si esibisce nelle location e festival più importanti del pianeta tra cui Ultra di Miami, Creamfields, Global Gathering, Summadayze, Sensation White, Space, Ministry Of Sound e Vanguard oltre ad essere ospite contesissimo delle migliori serate del Pacha di Ibiza e di New York.


Cerca Artisti
Play Cover Track Title
Track Authors